TAPPETI CLASSICI


I tappeti classici sono annodati da esperti artigiani su telai fissi nei laboratori o atelier, oppure nelle loro abitazioni ma sempre per una produzione su commissione quindi ad elevati standard produttivi, sono gli eredi, i degni discendenti dei tappeti storici, in genere delle manifatture di corte o comunque raffinate di città.

I motivi e le iconografie sono spesso collegate alla città di origine dell'annodatone, i disegni vengono prima realizzati su carta millimetrata o su cartoni appositi in funzione di “modelli”, per poi essere riportati fedelmente sul tappeto da riprodurre.


Rispetto ai tappeti Nomadici sono più regolari e sono più frequenti i decori e gli impianti stilistici di origine vegetale/floreale con abbondanza di colori e di motivi. Sono comunque tappeti annodati a mano e quindi possono presentare leggere differenze di forma, come pure delle asimmetrie di decoro, a conferma della natura artigianale della manifattura.


Tappeto Veramin

Tappeto Veramin

 

Tappeto Tabiz

Tappeto Tabiz

 

Tappeto Kirman imperiale

Tappeto Kirman

  Tappeto Bukara

Tappeto Bukara

  Tappeto Abadè

Tappeto Abadè

 


I principali tappeti che fanno parte della categoria dei tappeti classici sono: Najafabad, Abadeh, Agra, Ahthi Mikra, Tabiz, Sufi, Shirinagar, Ardebil, Ardekan, Beijing, Beshir, Bijar, Uzbek, Veramin, Birjand, Yalamè, Bukara, Yamud, Bukaresti, Cina M.V., Shirwan Gazni, Cina Super, Gazni, Shirwan, Goom, Mashad, Pechino, Sarug, Ravar, Multan, Mud, Melas, Guccian, Herekè, Heriz, Ilam, Indo Tabiz, Isfahan, Islamabad, Istambul, Kabul, Karachi, Kars, Kashan, Kashmar, Kazak, Kirman, Konia, Kotan V., Kula, Lahore, Lilian, Nain, Obusson 3/8, Ottoman mv, Yazd, Yoruk.